La nostra storia

article image

L'Opera Evangelica Italiana, al Nord delle Alpi, ebbe inizio con l'emigrazione in massa dall’Italia verso il Nord Europa subito dopo la fine della seconda guerra mondiale. Tra I molti emigrati lavoratori, vi furono fratelli e sorelle in Gesù Cristo. Nel 1952, la sorella Maria Zullo, operaia della CCNA, guidata dal Signore si recò in Belgio assieme alla figlia Ruth. Mentre assistevano ad un culto in francese netta chiesa Pentecostale di Charleroi, s'incontrarono con alcune famiglie italiane, già salvate e battezzate nello Spirito Santo, provenienti quasi tutte dalla Calabria. Data la loro esperienza, queste sorelle furono guidate da Dio a tenere dei culti in lingua italiana, eleggendo come responsabile il fratello E. Falcier, del gruppo Pentecostale Italiano della città di Charleroi. Il primo culto italiano fu, così, celebrato il 25 giugno 1952.

Nel luglio 1952, il fratello Eugenio Palma, allora Rappresentante della CCNA, con sede in Italia, fece visita a Charleroi e, incontrandosi con la sorella Maria Zullo, amministrarono insieme i primi battesimi e celebrarono la Santa Cena. In seguito, il fratello E. Zullo, Pastore della CCNA, raggiunse la sua famiglia in Belgio, incontrò il fratello M. D'Agostino e lo incoraggiò ad evangelizzare le contrade di La Louvière e di St. Vaast. Così si formò il secondo gruppo Pentecostale Italiano in Belgio. Il fratello Corsini, Direttore delta Missione della CCNA, insieme al fratello Maruso visitarono i fedeli nel Belgio nel 1954 e s'incontrarono con i due fratelli Pastori, responsabili dei due gruppi italiani, incoraggiandoli a continuare.

Il fratello Matthew e la sorella Elisabeth De Santis, Missionari della CCNA, arrivarono in Belgio nell'aprile 1956, prendendo residenza a Liegi. In primo tempo, incoraggiarono i due gruppi esistenti, poi, spinti dall'amore per le anime, iniziarono una nuova opera nella città di Liegi, tenendo il primo culto nel settembre dello stesso anno. In seguito, da Liegi, l'Opera evangelistica si estese anche a Waterschei, a circa 50 km. Nell'anno 1959, il fratello P. Vozza, operaio della CCNA, si uni ai coniugi De Santis nell' evangelizzazione e curò il lavoro missionario nella zona di Waterschei e nel Lirnburgo.

Nel 1960, dal Belgio, l'Opera si estese verso la Germania. Primi tra tutti vengono: Dortmund, Wanne-Eicket e Wuppertal, stabilendo contatti coi fratelli colà. L'Opera di Dio in Francia sorse con la visita nel Nord, del Pastore Giovanni Saginario della CCNA. Sin dal principio, l'Opera nel Nord Europa fu finanziata dalla CCNA sovvenzionando gli Operai e Missionari, pagando anche le spese per i locali di culto. Nei 1962, il fratello A. Di Biase tornando in Europa per sostituire i coniugi De Santis, i quali dopo sei anni di servizio missionario fecero ritorno negli Stati-Uniti, organizzò il primo raduno di conduttori di chiese, a cui parteciparono sette pastori dal Belgio e dalla Francia. La prima Conferenza Pastorale propriamente detta, riservata ai solo Pastori, si tenne nei settembre del 1963 ,a Liegi col ritorno del fratello De Santis, organizzatore e presidente della stessa Conferenza e con la partecipazione del fratello A. Di Biase. Queste conferenze continuano annualmente ed ogni biennio viene tenuta la Conferenza Generale.

I primi contatti coi fratelli residenti in Inghilterra e nella Svizzera si ebbero nel 1964 e nel 1965 si aggiunsero anche i fratelli del Sud-Germania. Com'è, nella natura d'ogni Istituzione che sorge dall'incognito e quasi nell'oscurità, man mano che cresce, si organizza strutturandosi sempre meglio, cosi é stato con la nostra Organizzazione. Infatti, nel settembre del 1968, con la Conferenza Pastorale, si accettò la formazione di un Comitato Esecutivo e di sorveglianza dell'Opera Generale visto la crescita di tale Opera. In quella Conferenza furono presenti 39 fratelli tra Pastori e Missionari. Nel primo Comitato furono eletti: M. De Santis, Presidente; V. Costanza, Segretario; M. Giardina Tesoriere; i fratelli P. Vozza e F. Capuano come Sorveglianti. lnoltre fu votato ed adottato il nome "CHIESE CRISTIANE ITALIANE NEL NORD EUROPA" (CCINE), con affiliazione alla CCNA, promotrice di quest'Opera Italiana ed in comunione con le Assemblee di Dio in Italia (ADI) e le Chiese Pentecostali del Canada (IPCC) ed altre Chiese Italiane sparse nei mondo.

Il primo Grande Raduno internazionale italiano ebbe luogo a Liegi, Belgio, nel 1964, sotto la guida ed organizzazione del fratello M. De Santis ed il fratello V. Costanza, Operaio delle ADI, appena arrivato dall'ltalia per lavorare nel Nord Europa come Missionario della CCNA. Fu lui il Predicatore ufficiale.

Nel 1967, s'iniziò la pubblicazione trimestrale del Bollettino ciclostilato delle CCINE con lo scopo di divulgare le notizie dalle varie Comunità. Gli fu dato nome: "Notiziario Pentecostale Nord Europa" (NPNE).Attualmente, 70 Pastori con circa 60 collaboratori attivi lavorano uniti, in comunione fraterna per l'Evangelizzazione degli Italiani in queste Nazioni in più di cento differenti Comunità costituite. Inoltre, almeno una volta la settimana, viene predicata la Parola di Dio in 25 località come avamposti di luce cristiana. Questi Cenni Storici sono stati riportati fedelmente dal fratello Matthew De Santis, Presidente Onorario dell'Opera.